Manifestazione per salvare il progetto Gorgona (Livorno 18 giugno 2016 ore 11.00 – Piazza G. Micheli – monumento Quattro mori)

GORGONA_copertina_luogo ora.def copia

Manifestazione organizzata da Essere Animali, LAV e Ippoasi – a supporto del “Progetto Gorgona”.

QUI la pagina Facebook dell’evento
QUI il comunicato stampa del presidio

Fermiamo le macellazioni degli animali che hanno svolto un importante ruolo nella rieducazione nonviolenta delle persone detenute nell’ultima isola carcere d’Italia.

QUI l’articolo del corriere.it: «Chiudete il mattatoio del carcere di Gorgona». I cittadini in piazza
Sino al 2014 il macello era chiuso, assieme all’avvio di un progetto straordinario di pedagogia della non violenza / di Marco Gasperetti

• • • Cosa è il Progetto Gorgona?
Gorgona è l’ultima isola-carcere presente in Italia, collocata di fronte a Livorno e inserita nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.
Qui scontano la propria pena alcune decine di detenuti a cui è data la possibilità di lavorare in attività agricole e zootecniche. Infatti sono presenti tutte le specie animali domestiche attorno alle quali si è sviluppata una riflessione originale rispetto alle implicazioni relazionali e rieducative. Continua a leggere

Hits: 59

Vandalismo alla Comunità di base delle Piagge (FI)

Comunicato stampa dell’associazione Officina di Economia Solidale (ODES)

L’associazione Officina di Economia Solidale (Odes) è vicina e solidale alla Comunità delle Piagge di Firenze e a don Alessandro Santoro dopo l’atto di violenza e di vandalismo subito la notte del 21 luglio u.s., che vuole colpire la loro attività e il loro servizio per l’accoglienza e la dignità delle persone, in particolare per quelle che si trovano in stato di disagio. Purtroppo lo abbiamo saputo solo in questo momento.i sogni non si bruciano Continua a leggere

Hits: 55

Appello per salvare l’esperienza dell’isola di Gorgona: Bene Comune

gorgona_libertà_racheleL’isola carcere di Gorgona negli ultimi anni è stata un importante luogo di sperimentazione pubblica, dove con successo sono state praticate nuove forme di convivenza tra umani e animali. Ora la decisione dell’Amministrazione Penitenziaria di esternalizzare le attività produttive, compresa la gestione degli animali presenti sull’isola, mette a rischio la sopravvivenza del progetto.

L’isola di Gorgona rappresenta un’eccellenza, non solo nazionale ma internazionale, in quanto esperienza innovativa che costituisce un punto di riferimento unico sotto molteplici profili: giuridico, etico, ambientale, sanitario e zooantropologico, ispirato ai principi della nonviolenza e della tutela degli animali presenti, come la popolazione di api e gli altri animali domestici, sottratti alle produzioni zootecniche e alla macellazione.

Lanciamo questo appello al Ministro della Giustizia, e a tutti i soggetti competenti, per chiedere di salvaguardare l’intera esperienza di buone pratiche sviluppate in Gorgona nel corso di tanti anni, escludendo gestioni di stampo privatistico caratterizzate da logiche essenzialmente imprenditoriali e favorire reti di relazioni solidali.

FIRMA ORA ANCHE TU l’appello congiunto di Lav ed Essere Animali.
Chiediamo tutti insieme che l’isola sia fruibile e accessibile e siano applicati criteri di sostenibilità ambientale ed etica.

http://www.lav.it/mass-mailing/salviamo-isola-Gorgona 
http://www.essereanimali.org/2015/05/firma-per-salvare-Gorgona

“NON CI SIAMO DIMENTICATI DI GORGONA, DEI SUOI ABITANTI UMANI E NON UMANI…
ANNI DI SACRIFICI E DI AMICIZIE NON SI POSSONO DIMENTICARE O GETTARE IN MARE COSI’…

Appello Gorgona_firma

Continua a leggere

Hits: 71

Percorso formativo: Competenti nei Conflitti

conflittoULISSE – CENTRO PER LA RICERCA CREATIVA DI PERCORSI POSSIBILI
in collaborazione con il
CENTRO PSICOPEDAGOGICO PER L’EDUCAZIONE E LA GESTIONE DEI CONFLITTI
organizzano:

COMPETENTI NEI CONFLITTI
Un PERCORSO FORMATIVO per ACCRESCERE
LA PROPRIA
COMPETENZA CONFLITTUALE:
nei gruppi di lavoro;
nei contesti di gruppo formali e non;
nelle relazioni quotidiane di condivisione.

OTTOBRE
Workshop: Litigare Bene tra Colleghi
DICEMBRE
Seminario: Leadership e conflitti
GENNAIO
Workshop: Litigare Bene in Coppia
FEBBRAIO
Seminario: Gestire i Conflitti nei Gruppi
MARZO
Workshop: Litigare Bene con i Figli Adolescenti
APRILE
Seminario: Coordinare i Gruppi di Lavoro

Ad ogni modulo è associato un Laboratorio Maieutico sul Conflitto.
*****
PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
www.centroulisse.orginfo@centroulisse.org – 370.33.03.783
logo-ulisse

Hits: 68

Dentro e Fuori i gruppi… CONFLITTI! Impariamo ad utilizzarli bene: incontro con Paolo Ragusa

dentro e fuori i gruppi CONFLITTI copiaL’associazione Ulisse – Centro per la Ricerca Creativa di Percorsi Possibili
in collaborazione con
Distretto di Economia Solidale
Altro Tirreno

vi invitano all’incontro
Dentro e Fuori i gruppi.. CONFLITTI!
Impariamo ad utilizzarli bene
(Scarica QUI la locandina in pdf dell’incontro)

cover_imparare_noNe parliamo con Paolo Ragusa
del Centro Psicopedagogico per la Pace e la Gestione dei conflitti di Piacenza,
autore del libro Imparare a dire No!

MARTEDI’ 12 NOVEMBRE ORE 18.00
presso la LEOPOLDA
a Pisa, in p.zza Guerrazzi

!! A seguire Apericena Bio Vegetariana a cura dell’Associazione La Stellaria, con i prodotti Bio a filiera corta della Bottega della Leopoda !!

Hits: 52

Riunione Gruppo di Lavoro Comunicazione e Conflitto

Martedì 5 novembre alle ore 21:30 presso la sede dell’Associazione Ulisse in via Garibaldi, 33 a Pisa si riunirà il gruppo di lavoro su “Comunicazione e conflitto”.

La costituzione di questo gruppo nasce dalla necessità di riflettere sulle modalità di comunicazione e sui diversi linguaggi di cui ognuno è portatore all’interno del DESAT: nelle riunioni, nelle assemblee, negli scambi di email sulla lista ma anche in ambiti più ristretti e personali.
Nella prima riunione interlocutoria si è pensato di non trascurare e rimuovere i conflitti che spesso si generano. Invece di trattarli come indegno materiale di scarto e lasciarli emergere generando incomprensioni, scontri infruttuosi e allontanamento, abbiamo pensato alla necessità di osservarli. Portandoli alla luce potrebbero diventare materiale prezioso come l’humus per favorire, alimentare e approfondire le relazioni che devono essere al centro di tutte le pratiche del DESAT.

Ordine del giorno:
1. Individuazione e organizzazione degli scopi del gruppo.
2. Eventuale organizzazione e promozione di incontri ed eventi.
3. Varie ed eventuali.

Orario previsto per la fine dell’incontro 23:30.

Hits: 46