Questione Animale

Logo QAPresentazione del Gruppo di Lavoro sulla Questione Animale del DESAT (GdL/QA)

Nell’ambito del Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno (DESAT) è stato attivato un inedito Gruppo di Lavoro sulla Questione Animale (GdL/QA) che desidera portare l’attenzione su teorie e prassi della solidarietà verso il mondo degli animali non umani.

Il DESAT affronta e mette in rete importanti temi aventi come base comune l’economia e la solidarietà: parole entrambe interconnesse alla vita di tutti gli esseri viventi.

L’art. 3 (Scopi) dello Statuto del DESAT così recita:
L’intento dell’Associazione è di stimolare una trasformazione della società e della cultura verso una visione in cui la persona è parte e non padrona della natura, e può sopravvivere solo in armonia con le specie, nel rispetto dei ritmi naturali. Si immagina una società inclusiva dove siano valorizzate le differenze e siano rispettati i diritti di tutti gli esseri viventi.

All’art. 5 (Azioni) riferisce che per raggiungere i suoi scopi il DESAT si propone di:
punto 2) promuovere e valorizzare la produzione e lo scambio prevalentemente locale di beni e servizi di qualità, rispettosa di tutti gli esseri viventi e dell’ambiente (…);
punto 7) promuovere un’attenzione privilegiata al legame con la natura, in una relazione di osservazione, ascolto, rispetto di ogni essere vivente;

Questione animale_schemaInoltre tra le Questioni aperte e da approfondire che il DESAT si propone di affrontare compare quella sulla Questione animale (QA).
Nonostante in questi documenti appaia un interesse verso il rispetto dei diritti di tutti i viventi e si ammetta la necessità di approfondire gli aspetti complessi della QA, è opportuno un percorso di confronto e di conoscenza su queste tematiche che devono uscire dalla ristretta cerchia di attivisti o addetti ai lavori e diventare patrimonio comune, suscitando urgenti riflessioni rispetto alla interdipendenza dei problemi e degli approcci in campo.

Le domande che il GdL pone sono semplici:
Solidale con CHI? Solidale fino a dove? 
Possiamo e vogliamo includere nel nostro concetto di solidarietà anche gli animali non umani riconoscendo loro titolarità di interessi e di diritti così come desideriamo per noi stessi?
Ci stiamo riflettendo all’interno del DESAT cercando di sviluppare un processo di scambio di idee e di azioni concrete (vedi tutti i post relativi).

Solidali con chi?_2 Una delle prime riflessioni che il GdL/QA ha prodotto è stata una proposta di integrazione alla Carta dei Valori che oggi viene così formulata:

«La Carta dei Valori include la cosiddetta “Questione Animale”, che abbraccia la vasta e complessa discussione sulla relazione tra umani e animali o, in altri termini, tra “animali umani” e “animali non umani”. In questo senso il termine “solidarietà” si estende all’empatia, alla compassione, al sentimento d’interdipendenza verso i non umani e alla consapevolezza della rete che unisce tutti i viventi.
Viene perciò riconosciuta l’alterità animale come valore in sé, meritevole di attenzione e rispetto, indipendentemente dai risvolti -non solo economici- che questa potrebbe generare negli umani.
Gli aderenti alla Carta tendono a promuovere e sperimentare azioni e modelli alternativi nonviolenti volti ad evitare forme di sfruttamento e di sofferenza di altri esseri senzienti».

Cartelli ex colorificioSi tratta di un gruppo di lavoro plurale, al quale si può aderire in modo libero, con spirito inclusivo e dialogante. Siete i benvenuti!

Contatti:
Direttivo DESAT direttivo-des@respisa.org
Marco Verdone: marcoverdone@tin.it

Link utili:
http://www.ondamica.it
http://www.ippoasi.org

 

 Tutti i post sulla Questione Animale

 → Elenco Atti e documenti

NonMiSgomb(e)ro

2 pensieri su “Questione Animale

  1. Pingback: COME GALLINE IN UN POLLAIO – Viaggio tra soggetti reclusi / Livorno – Effetto Venezia / domenica 2 agosto 2015 | Ondamica

  2. Pingback: Livorno / Domenica 2 agosto, buffet e dibattito sul caso Gorgona | RESTIAMO ANIMALI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *