Credito al Progetto Gangalandi, grazie alla Convenzione tra Banca Etica e DESAT

OLYMPUS DIGITAL CAMERAÈ stato erogato un credito di 40 mila euro a favore del Progetto Gangalandi (realtà socia DESAT) da parte di Banca Popolare Etica, grazie alla Convenzione fra quest’ultima e il Distretto di Economia Solidale Altro Tirreno.

Una buona prassi di impresa di transizione.
Eccone gli ingredienti.

DESAT: un’associazione di soggetti (cooperative, artigian*, imprese agricole, gruppi di acquisto solidale, associazioni, …) che cercano di costruire uno spazio politico e di prassi virtuose per “riconvertire”, seguendo criteri di equità e sostenibilità ambientale, il sistema economico-sociale.

Progetto Gangalandi: un’impresa virtuosa di Calci (PI) che rispetta e promuove criteri di sostenibilità sociale e ambientale; una cooperativa di produzione e lavoro nel settore alimentare, costituita da donne quasi tutte disoccupate; un progetto coerente con le riflessioni su Questione Animale, filiera corta, partecipazione.

Banca Popolare Etica: una banca nata dal basso che cerca, attraverso la trasparenza e la finalizzazione dell’uso denaro, di restituire al denaro stesso il ruolo di strumento al servizio delle buone prassi.

La succitata Convenzione, la prima in Italia fra BPE e un DES, permette di ampliare le possibilità di credito alle realtà socie DESAT, nonché ai singoli membri di queste ultime. Per approfondire, clicca qui.

La sede di Gangalandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *