Terra, Acqua, Beni Comuni

Domenica 22 Settembre 2019

Un Ponte Per… in collaborazione con Distretto Economia Solidale Altro Tirreno e Progetto Rebeldìa

Presenta il meeting Terra, acqua, beni comuni.

presso Dopo Lavoro Ferroviario – Piazza della Stazione, 16 Pisa.

La situazione critica in cui si trova il nostro pianeta è causata da un sistema economico basato sul consumo di massa; i cambiamenti climatici che stiamo vivendo ne sono la dimostrazione. In uno scenario in cui i cittadini non hanno più facoltà decisionale sulle terre che vivono e i governi non considerano l’ambiente e la preservazione delle risorse e del territorio una priorità, l’unione e la connessione fra le lotte ambientaliste e contro le grandi opere è più che mai necessaria.

Accanto a questo rimane forte l’esigenza di trovare approcci e forme sostenibili di relazione nei territori, riconoscendo e considerando comunque importante il ruolo che ognuno di noi può svolgere.

La giornata del 22 Settembre sarà l’occasione per confrontare varie esperienze, da quelle mediorientali a quelle europee fino alle più vicine esperienze italiane e toscane, facendo rete e individuando buone pratiche relativamente alla gestione dell’acqua, al turismo responsabile e all’agricoltura sostenibile.

All’evento sarà presente una delegazione del Social Forum Iracheno e del gruppo iracheno Humat Dijlah, impegnato da tempo nella preservazione del fiume Tigri, e attivisti/e che coordinano la campagna “Save the Tigris” e la campagna per salvaguardare il patrimonio ambientale e culturale della città di Hasankeyf.

Pisa può essere un punto di partenza per la creazione di questa rete: il dialogo e la condivisione delle esperienze delle lotte che vengono portate avanti nei diversi territori saranno lo strumento per individuare buone pratiche.

Modalità di svolgimento della giornata:

Ore 10:30-11:30 Plenaria d’avvio
All’inizio della giornata è prevista una assemblea plenaria di tutti i partecipanti al meeting per la presentazione delle varie realtà presenti e per introdurre i tavoli di lavoro tematici di confronto, scambio esperienze e approfondimento.

Ore 11:30 -16:30 Tavoli di lavoro e approfondimento.

  • Viaggi responsabili

A partire da pratiche già in atto, da progettualità o anche singole esperienze il tentativo sarà quello non solo di confrontare le diverse modalità e i vari approcci, ma anche quello di esplorare la possibilità di piattaforme comuni di diffusione di tali esperienze, cercando anche di individuare quanti più elementi possibili ne permettano la riproducibilità nei diversi contesti sociali.

  • Agricoltura sostenibile

Dal racconto delle varie esperienze presenti si cercheranno modelli di agricoltura sostenibile, sia in termini di produzione biologica che di etica lavorativa o anche come modalità di rigenerazione dei territori di zone che hanno vissuto conflitti. 

Capire inoltre come queste esperienze possano interloquire anche con lotte di sistema trovando “terreni” comuni contro determinati trattati internazionali di commercio tra i vari paesi.

  • Acqua bene comune e gestione dei territori.

Comune denominatore di questo tavolo sarà l’acqua e conseguenti grandi opere che vengono realizzate sfruttando le risorse dei territori, deturpando scenari e paesaggi, fino a interi ecosistemi, per il profitto dei colossi multinazionali o come forma di concessione dei governi di privilegi a intere popolazioni o a parti di esse.


Nella prima parte della giornata i tavoli lavoreranno focalizzandosi sulle tematiche specifiche. Alla ripresa dei lavori dopo la pausa pranzo (ore 13-15), piccole delegazioni di ogni tavolo tematico si sposteranno in altri tavoli (tavoli dinamici), al fine di verificare, eventualmente ampliare o demarcare maggiormente le proposte.


Ore 17:00 Plenaria Conclusiva

Restituzione e discussione collettiva delle proposte emerse dai tavoli di lavoro.

Ore 18.30: Apericena Solidale con i prodotti del territorio
a cura di Toscana Biologica

Ore 21.00: Dibattito pubblico
“Acqua: Privilegio o Diritto? Bene comune o risorsa economica?”

Interverranno:

  • Ercan Ayboga: esponente del movimento “Save Hasankeyf”
  • Salman Khairalla : esponente del movimento “Save the Tigris campaign”
  • Make Rojava Green Again
  • Forum italiano dell’acqua
  • Comitato No grandi navi

Per la partecipazione ai tavoli di lavoro e in particolare per l’organizzazione del pranzo è gradita una conferma di partecipazione alla mail califaust@gmail.com

Pranzo e apericena saranno preparati con i prodotti del territorio da Toscana Biologica.

Iniziativa verso il 3° sciopero mondiale per il clima del 27 Settembre 2019 promosso dalla rete internazionale di Fridays For Future.

Hits: 34

FESTA DEL PRESENTE 2017 / V edizione / domenica 28 maggio / Pisa

Festa del Presente di Pisa 2017Quinta Edizione
Dove tutti e tutte regalano di tutto.
A Pisa in piazza Santa Caterina (Martiri della Libertà)

>Pagina facebook

Continua a leggere

Hits: 2

21 gennaio 2017: giornata europea Stop CETA

La Campagna Stop TTIP Italia rilancia la Giornata europea di mobilitazione decentrata Stop CETA del 21 gennaio prossimo, per aumentare la pressione sugli europarlamentari in vista della ratifica dell’accordo di libero scambio con il Canada prevista per il 14 febbraio a Strasburgo.

Partecipa anche tu, contribuisci a fermare l’accordo tossico Canada – Unione Europea: organizza un volantinaggio, partecipa a un presidio, invia tweet e messaggi agli europarlamentari della tua circoscrizione, fai sentire la tua voce e contribuisci a bloccare un accordo commerciale insostenibile.

Vuoi partecipare?
Ecco cosa puoi fare… nelle piazze, sul web, su twitter, su facebook, in email

Continua a leggere

Hits: 5

Manifestazione per salvare il progetto Gorgona (Livorno 18 giugno 2016 ore 11.00 – Piazza G. Micheli – monumento Quattro mori)

GORGONA_copertina_luogo ora.def copia

Manifestazione organizzata da Essere Animali, LAV e Ippoasi – a supporto del “Progetto Gorgona”.

QUI la pagina Facebook dell’evento
QUI il comunicato stampa del presidio

Fermiamo le macellazioni degli animali che hanno svolto un importante ruolo nella rieducazione nonviolenta delle persone detenute nell’ultima isola carcere d’Italia.

QUI l’articolo del corriere.it: «Chiudete il mattatoio del carcere di Gorgona». I cittadini in piazza
Sino al 2014 il macello era chiuso, assieme all’avvio di un progetto straordinario di pedagogia della non violenza / di Marco Gasperetti

• • • Cosa è il Progetto Gorgona?
Gorgona è l’ultima isola-carcere presente in Italia, collocata di fronte a Livorno e inserita nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.
Qui scontano la propria pena alcune decine di detenuti a cui è data la possibilità di lavorare in attività agricole e zootecniche. Infatti sono presenti tutte le specie animali domestiche attorno alle quali si è sviluppata una riflessione originale rispetto alle implicazioni relazionali e rieducative. Continua a leggere

Hits: 9

X FESTA della SOLIDARIETÀ: per quale economia? – Livorno 18-19 giugno

festa solidarietà livorno 2016X FESTA della SOLIDARIETÀ: per quale economia?

Anche quest’anno l’Associazione Italia-Nicaragua rinnova l’appuntamento con la solidarietà ed organizza – con la collaborazione del Comune di Livorno – la Festa della Solidarietà che si terrà nei giorni sabato 18 e domenica 19 giugno 2016 presso il Laboratorio della Solidarietà e nell’area verde adiacente (quartiere La Scopaia) a Livorno.

Si vuole così festeggiare in modo sostenibile e solidale con la cittadinanza l’arrivo dell’estate, ma anche lo spegnimento quest’anno della X° candelina di questa importante iniziativa che quest’anno giunge infatti alla sua X° Edizione. Ciò conferma l’interesse e la sensibilità dimostrata da parte della cittadinanza e delle istituzioni per sensibilizzare e divulgare le tematiche sostenibili e solidali.

Tema principale: “Per quale economia?” Continua a leggere

Hits: 0

The True Cost / film di di A. Morgan

LOCANDINA FBIn preparazione della Festa dell’Economia Solidale che si svolgerà a maggio, per riflettere sul tema della Filiera del Tessile e dell’Abbigliamento, vi invitiamo alla proiezione del film

The True Cost” di A. Morgan

Il film racconta una storia. La storia degli abiti che indossiamo, delle persone che li producono e dell’impatto che hanno sul nostro mondo. 

Il prezzo dell’abbigliamento è in calo da decenni, i costi umani e ambientali sono invece cresciuti esponenzialmente: chi paga il prezzo dei nostri vestiti? Continua a leggere

Hits: 0

MAG (Mutua Auto Gestione): PROGETTO NELLA COSTA TIRRENICA

incontro MAGProgetto per la realizzazione di una MAG nella costa tirrenica

La Rete di Economia Solidale (RES) della Valdera organizza un incontro pubblico per illustrare la proposta di creare nel nostro territorio una Mutua di Auto gestione (MAG) locale.

L’incontro si svolgerà venerdì 25 settembre alle ore 21:00 presso lo spazio NU via Firenze 42/A Pontedera.

L’incontro sarà preceduto alle ore 19:30 da un’APERICENA a cura dell’Associazione “Senza Confini” con prodotti bio e del Commercio Equo Solidale (5 €)

Scarica QUI la locandina: Verso una nuova banca gestione comunitaria Continua a leggere

Hits: 2

Vandalismo alla Comunità di base delle Piagge (FI)

Comunicato stampa dell’associazione Officina di Economia Solidale (ODES)

L’associazione Officina di Economia Solidale (Odes) è vicina e solidale alla Comunità delle Piagge di Firenze e a don Alessandro Santoro dopo l’atto di violenza e di vandalismo subito la notte del 21 luglio u.s., che vuole colpire la loro attività e il loro servizio per l’accoglienza e la dignità delle persone, in particolare per quelle che si trovano in stato di disagio. Purtroppo lo abbiamo saputo solo in questo momento.i sogni non si bruciano Continua a leggere

Hits: 5

INCONTRO BILANCI DI GIUSTIZIA

150827-incann15_bq-1“TRAPPOLA GLOBALE, CORAGGIO LOCALE” 
dalle paure alimentate dalla crisi globale 
al coraggio di sperimentare nuove economie di relazione

dal 27 al 30 agosto, presso la struttura della Domus San Giuliano, a Macerata 

Giovedi 27 agosto Uscire dalla paura, insieme
In serata: introduzione all’incontro “Le paure che ci mette addosso la crisi: le condividiamo”

Venerdi 28 agosto Verso altre economie di relazione
La mattinata sarà dedicata alla riflessione sull’economia diversa con gli interventi di Roberto Mancini (filosofo) e Monica Di Sisto (economista).
Al pomeriggio, racconto di esperienze positive di sperimentazione di economie diverse: fabbriche autogestite, agricoltura biologica e imprese create da immigrati.

Sabato 29 agosto Giornata “bilancista” e “bilanciata”
Al mattino è prevista l’introduzione di Marinella Correggia ai laboratori pratici e creativi proposti dagli stessi bilancisti “Laboratori del benessere, laboratori d’azione”.
Il pomeriggio è invece dedicato al punto della situazione “A che punto siamo” con Bilanci di Giustizia? Story telling/ comunità di ricerca/ buone notizie bilanciste e oltre, riflessioni strategiche da e tra bilancisti.

Domenica 30 agosto Progetti di azioni concrete
Concluderemo, – tirando le somme in merito al tema annuale del tessile: “I vestiti nuovi del Consumatore”: cosa abbiamo fatto e cosa ancora potremmo fare; lanciando il nuovo tema annuale su un capitolo di consumo su cui lavorare.

Per iscrizioni e informazioni potete visitare il nostro sito www.bilancidigiustizia.it , contattare la segreteria a 370 33 89 823 oppure scrivere a segreteria@bilancidigiustizia.it

IL SENSO DELL’INCONTRO
“Quando l’economia uccide bisogna cambiare” Continua a leggere

Hits: 0

Appello per salvare l’esperienza dell’isola di Gorgona: Bene Comune

gorgona_libertà_racheleL’isola carcere di Gorgona negli ultimi anni è stata un importante luogo di sperimentazione pubblica, dove con successo sono state praticate nuove forme di convivenza tra umani e animali. Ora la decisione dell’Amministrazione Penitenziaria di esternalizzare le attività produttive, compresa la gestione degli animali presenti sull’isola, mette a rischio la sopravvivenza del progetto.

L’isola di Gorgona rappresenta un’eccellenza, non solo nazionale ma internazionale, in quanto esperienza innovativa che costituisce un punto di riferimento unico sotto molteplici profili: giuridico, etico, ambientale, sanitario e zooantropologico, ispirato ai principi della nonviolenza e della tutela degli animali presenti, come la popolazione di api e gli altri animali domestici, sottratti alle produzioni zootecniche e alla macellazione.

Lanciamo questo appello al Ministro della Giustizia, e a tutti i soggetti competenti, per chiedere di salvaguardare l’intera esperienza di buone pratiche sviluppate in Gorgona nel corso di tanti anni, escludendo gestioni di stampo privatistico caratterizzate da logiche essenzialmente imprenditoriali e favorire reti di relazioni solidali.

FIRMA ORA ANCHE TU l’appello congiunto di Lav ed Essere Animali.
Chiediamo tutti insieme che l’isola sia fruibile e accessibile e siano applicati criteri di sostenibilità ambientale ed etica.

http://www.lav.it/mass-mailing/salviamo-isola-Gorgona 
http://www.essereanimali.org/2015/05/firma-per-salvare-Gorgona

“NON CI SIAMO DIMENTICATI DI GORGONA, DEI SUOI ABITANTI UMANI E NON UMANI…
ANNI DI SACRIFICI E DI AMICIZIE NON SI POSSONO DIMENTICARE O GETTARE IN MARE COSI’…

Appello Gorgona_firma

Continua a leggere

Hits: 8